Questo sito è scritto prevalentemente in inglese. Questa pagina in lingua italiana contiene una breve presentazione degli altri contenuti del sito fruibili solo in lingua inglese.

 

Il sito contiene saggi scritti nell’arco degli ultimi 50 anni da J. R. Lucas, un filosofo di Oxford.

 

"Minds, machines and Goedel" (Mente, macchine e Goedel) è il titolo di uno dei saggi che attrae il maggior numero di visitatori. In questo saggio, applicando il (primo) teorema di Goedel, si dimostra che nessuna macchina basata su principi meccanici è in grado di fornire una rappresentazione adeguata della mente umana. In effetti, l’articolo usa questa premessa a dimostrazione del principio del libero arbitrio, giustifica l’esistenza della responsabilità morale e funge da base ad altri saggi di filosofia morale e politica.

 

Un altro articolo che suscita interesse si intitola "Wilberforce and Huxley, a Legendary Encounter" (Wilberforce e Huxley, un dibattito leggendario"), in cui si riesamina il dibattito che in giugno 1860 ha avuto luogo a Oxford fra Samuel Wilberforce, vescovo di Oxford, e T. H. Huxley (il cosiddetto "bulldog" di Darwin). L’esame delle fonti del tempo dimostra come non sia sostenibile - diversamente dall’opinione oggi dominante – la concezione di Huxley trionfante sulle argomentazioni di Wilberforce. Wilberforce, pur ammettendo che la teoria di Darwin potesse essere vera, affermava che le prove al momento disponibili portavano a conclusioni di segno contrario. Darwin riconobbe che le confutazioni di Wilberforce contenevano spunti meritevoli di considerazione che in effetti divennero oggetto del suo studio.

* Wilberforce era tutta’altro che un prelato oscurantista e semmai può essere considerato un precursore del movimento antirazzista*

 

Altri articoli accademici affrontano la natura del discorso (λόγος), i fondamenti della matematica e la teologia. Ci sono anche molti articoli, pubblicati prevalentemente in "The Oxford Magazine", i più recenti scritti in risposta ai tentativi del governo britannico di rendere mediocre l’Università di Oxford.

 

Invito i lettori a scrivermi (in inglese) per contribuire a titolo gratuito alla traduzione in altre lingue di alcuni o di tutti gli articoli qui contenuti. Sarà riconosciuto ed apprezzato ogni sforzo che tuttavia non sarà remunerato!